Banca d'Italia avverte sui rischi delle valute virtuali

23 marzo 2018
BinckBank


MONDO TRADING

AVVERTENZA PER I CONSUMATORI SUI RISCHI DELLE VALUTE VIRTUALI DA PARTE DELLE AUTORITÀ EUROPEE

Da gennaio 2015, la Banca d’Italia e la UIF hanno messo in guardia i consumatori e gli intermediari sui possibili rischi connessi alle valute virtuali.
Il 19 marzo 2018, Banca d’Italia, ESMA (l’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati), EBA (l’Autorità bancaria europea) e EIOPA (l’Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali) hanno emesso delle avvertenze rivolte ai consumatori riguardo ai rischi legati all'acquisto e/o alla detenzione delle valute virtuali.

Secondo le Autorità, “Le valute virtuali attualmente disponibili sono una rappresentazione digitale di valore, non sono emesse né garantite da una banca centrale o da un’autorità pubblica e non godono dello status giuridico di valuta o di moneta. Si tratta di strumenti ad alto rischio, generalmente non garantiti da immobilizzazioni materiali; inoltre, non sono regolamentati ai sensi del diritto dell’Unione e, pertanto, non offrono alcuna tutela giuridica ai consumatori”.

La preoccupazione di Banca d’Italia e delle tre AEV è legata al numero sempre crescente di possessori di criptovalute, spesso inconsapevoli del rischio significativo di perdere il denaro investito.
In primis i rischi legati all’alta volatilità delle valute virtuali e la loro non idoneità per la maggior parte degli scopi (tra cui la pianificazione d’investimenti o previdenziale); 
a seguire i rischi legati all'impossibilità per l’UE di garantire protezione per strumenti e valute non regolamentate; non per ultimo, i rischi legati agli exchange (sia per le possibili interruzioni delle operazioni delle piattaforme sia per la mancanza di trasparenza sui prezzi e le informazioni fuorvianti che vengono date al pubblico). 

Le Autorità avvertono della necessità di comprendere perfettamente le caratteristiche delle cryptovalute e i rischi a cui si espongono, di non investire più di quanto ci si possa permettere di perdere e di adottare tutte le precauzioni adeguate ed aggiornate per la sicurezza dei dati.

Invitiamo tutti i nostri Clienti a leggere tali avvertenze, disponibili ai link sotto riportati. 

Comunicati stampa marzo 2018:

Banca d’Italia: Avvertenza per i consumatori sui rischi delle valute virtuali da parte delle Autorità europee
L’ESMA, l’ABE e l’EIOPA informano i consumatori sui rischi delle valute virtuali

Informazioni di contesto:
• articolo 9, paragrafo 3, dei regolamenti istitutivi delle tre AEV;

Pubblicazioni precedenti:
• Novembre 2017: dichiarazioni dell’ESMA sulle offerte iniziali di monete (Initial Coin Offerings) 
• Dicembre 2013, luglio 2014; agosto 2016: avvertimento ai consumatori e due pareri sulle valute virtuali pubblicati dall’ABE 

 


BinckBank NV presta in Italia il servizio di execution only ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni eventualmente fornite non contengono e non si deve in alcun modo ritenere che contengano raccomandazioni o consigli in ambito d investimenti forniti da BinckBank N.V. Le informazioni fornite non devono essere intese quali raccomandazioni personalizzate a un cliente, riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario in quanto diffuse tra il pubblico mediante canali di distribuzioni di massa. BinckBank non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze ed obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non è stata condotta in base ai requisiti normativi previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una mera comunicazione in ambito di marketing. Le informazioni basate su dati storici passati non costituiscono un indicatore affidabile di eventuali possibili risultati futuri. Si raccomanda di prendere visione dei rischi connessi agli investimenti e dei rischi specifici degli strumenti finanziari di cui alla documentazione informativa messa a disposizione sul sito di BinckBank N.V. Le perdite possono essere superiori al capitale investito.

articoli più letti

Candele giapponesi
Grafico a candele giapponesi: come leggerlo

5 marzo 2018



Film sul trading
Film sul trading: la finanza raccontata al cinema

29 agosto 2018



Non sei ancora Cliente?
800 90 58 45
Sei già Cliente?
02 36016161

BinckBank N.V. - Succursale Italiana - Sede legale 20134 Milano Via G. Ventura, 5 - Cod. ABI 3423.1 - P.Iva 07546180964 - Codice Fiscale 93033680153 n. iscrR.I: Milano 1966215 - Aderente al Sistema di garanzia dei depositi dei Paesi Bassi e al Sistema di Compensazione e Garanzia degli investimenti dei Paesi Bassi - BinckBank N.V. è autorizzata e regolata dalla Banca Centrale Olandese (DNB) e dalla Autorità Olandese di Vigilanza dei Mercati Finanziari (AFM) - BinckBank N.V. è quotata su Euronext Amsterdam. BinckBank N.V. Succursale Italiana è vigilata dalla Banca d’Italia e dalla Consob.