LA FED RAGIONA SULLA CORREZIONE DI WALL STREET


Seguici live su binck.tv

 28 novembre 2018


MONDO TRADING

L'ultima riunione dell'anno della Federal Reserve (Fed) si preannuncia in salita. La recente correzione andata in scena a Wall Street, con i titoli del comparto tech finiti sotto attacco delle vendite (colpiti soprattutto i FAANG, Facebook, Amazon, Apple, Netflix, Google), impone al presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, qualche riflessione in più.  

Sebbene i mercati continuino ad attendersi il quarto rialzo dei tassi del 2018 nel meeting in agenda il 19 dicembre (anche se le probabilità di un ritocco verso l'alto dei tassi sono scese sotto l'80% nell'ultimo periodo), negli ultimi interventi alcuni membri della banca centrale americana trapela una certa prudenza, spingendo gli operatori a ragionare sul ritmo dei futuri aumenti dei tassi di interesse negli Usa. 
 
Non solo, sulla Fed e in particolar modo sul governatore Powell prende sempre anche il giudizio del presidente Usa, Donald Trump, che non perde occasione per criticare l'operato della Fed. È accaduto anche ieri.  In un'intervista rilasciata al Washington Post, Trump ha confermato che "non è neanche un po' contento di Powell", affermando anche che, a suo avviso, le politiche della Fed stanno danneggiando l'economia americana. 
 
C'è poi sempre il tema dazi che rimane in primo piano. Gli investitori guardano all'incontro tra il presidente americano, Donald Trump, e l'omologo cinese Xi Jinping nella riunione del G20, che si terrà a Buenos Aires nel fine settimana. La questione rimane più che mai aperta dopo le indicazioni contrastanti che si sono susseguite negli ultimi giorni. Oggi sono arrivati segnali di distensione, con Trump ritiene che ci sia "una buona possibilità" che i due paesi riescano a raggiungere un accordo. Inoltre, Larry Kudlow, numero uno del Consiglio nazionale economico in Usa, ha riferito che la Casa Bianca sta "comunicando molto con il governo cinese su tutti i livelli". 

SCOPRI IL MEGLIO DELLA PUNTATA DI BINCK TV

Il contenuto degli articoli, le opinioni espresse, i dati, le conclusioni e quant'altro non riflettono e non si deve in alcun modo ritenere che riflettano la posizione di BinckBank N.V. sull'argomento in quanto riflettono unicamente il punto di vista personale dell’autore. L'Autore non ha alcun rapporto di lavoro con BinckBank N.V. e pertanto è da ritenersi unico responsabile per il contenuto del seguente documento e delle relative opinioni espresse. Il Contenuto del presente documento è redatto a fini informativo/didattici e le informazioni in esso contenute non contengono e non si deve in alcun modo ritenere che contengano raccomandazioni o consigli in ambito d’ investimento forniti da BinckBank N.V. Le informazioni fornite non devono essere intese quali raccomandazioni personalizzate a un cliente, riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario in quanto diffuse tra il pubblico mediante canali di distribuzioni di massa. BinckBank N.V. non presta in Italia servizi di consulenza e gestione portafogli. BinckBank N.V. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all'impiego di tali informazioni. Qualora il contenuto della presente comunicazione faccia riferimento a trattamenti di natura fiscale, si rammenta che l’eventuale trattamento fiscale dipende dalla situazione individuale e può variare tempo per tempo a seguito di eventuali modifiche normative.

Si raccomanda di prendere visione dei rischi connessi agli investimenti e dei rischi specifici degli strumenti finanziari di cui alla documentazione informativa messa a disposizione sul sito di BinckBank N.V. Le perdite possono essere superiori al capitale investito.

articoli più letti

Micro e-mini future BinckBank Italia
BINCK PORTA IN ITALIA I MICRO E-MINI FUTURE USA SUL MERCATO CME

14 maggio 2019



Film sul trading
FILM SUL TRADING: LA FINANZA RACCONTATA AL CINEMA

29 agosto 2018



Non sei ancora Cliente?
800 90 58 45
Sei già Cliente?
02 36016161

BinckBank N.V. - Succursale Italiana - Sede legale 20134 Milano Via G. Ventura, 5 - Cod. ABI 3423.1 - P.Iva 07546180964 - Codice Fiscale 93033680153 n. iscrR.I: Milano 1966215 - BinckBank è una Banca Olandese, parte del Gruppo Danese Saxo Bank - Aderente al Sistema di garanzia dei depositi dei Paesi Bassi e al Sistema di Compensazione e Garanzia degli investimenti dei Paesi Bassi - BinckBank N.V. è autorizzata e regolata dalla Banca Centrale Olandese (DNB) e dalla Autorità Olandese di Vigilanza dei Mercati Finanziari (AFM) - BinckBank N.V. Succursale Italiana è vigilata dalla Banca d’Italia e dalla Consob.