Ftse Mib, a 24.000 punti la prima resistenza forte



MONDO TRADING

Una flessione dei corsi potrebbe invece riportare il paniere verso 22.500, area in cui transita ora il supporto dinamico che regge l’ascesa in atto da inizio anno

ftsemib
Fonte del grafico: Bull & Bear Finance

Il Ftse Mib prosegue la propria marcia al rialzo. L’indice delle blue chip italiane, dopo la correzione accusata nel mese di giugno, ha ripreso l’ascesa, spinto anche dai flussi di liquidità provenienti dalla legislazione relativa ai Pir. Numeri peraltro che fin dal principio hanno sorpreso anche gli esperti del governo che a inizio anno avevano fissato un target di 16-18 miliardi, che a giugno è stato però alzato a 10 miliardi di flussi quest’anno e a 50 miliardi in cinque anni. Con un indicatore SuperTrend (in rosso nel grafico) rialzista da inizio anno, l’indice italiano ha di recente avuto un nuovo segnale rialzista, con la media mobile a 50 sedute (in viola nel grafico) che ha crossato al rialzo quella a 200 sedute (in verde), segnalando così anche un movimento ascendente di medio termine oltre che di lungo. Con il superamento di 23.000, il Ftse Mi troverebbe nuovi spazi di ascesa almeno fino al primo ostacolo importante dato dalla resistenza statica di 24.000 punti (massimi del 2015 e in precedenza del 2009). Al suo eventuale superamento, target successivi a 25.100 e 26.000 punti. Possibili flessioni dei corsi potrebbero invece riportare il paniere verso 22.500, area in cui transita ora il supporto dinamico che regge l’ascesa in atto da inizio anno. Alla sua eventuale violazione, primi sostegni a 22.000/21.800 e poi a 21.200 punti.


BinckBank NV presta in Italia il servizio di execution only ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni eventualmente fornite non contengono e non si deve in alcun modo ritenere che contengano raccomandazioni o consigli in ambito d investimenti forniti da BinckBank N.V. Le informazioni fornite non devono essere intese quali raccomandazioni personalizzate a un cliente, riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario in quanto diffuse tra il pubblico mediante canali di distribuzioni di massa. BinckBank non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze ed obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non è stata condotta in base ai requisiti normativi previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una mera comunicazione in ambito di marketing. Le informazioni basate su dati storici passati non costituiscono un indicatore affidabile di eventuali possibili risultati futuri. Si raccomanda di prendere visione dei rischi connessi agli investimenti e dei rischi specifici degli strumenti finanziari di cui alla documentazione informativa messa a disposizione sul sito di BinckBank N.V. Le perdite possono essere superiori al capitale investito.

articoli più letti

Candele giapponesi
Grafico a candele giapponesi: come leggerlo

5 marzo 2018



Film sul trading
Film sul trading: la finanza raccontata al cinema

29 agosto 2018



Non sei ancora Cliente?
800 90 58 45
Sei già Cliente?
02 36016161

BinckBank N.V. - Succursale Italiana - Sede legale 20134 Milano Via G. Ventura, 5 - Cod. ABI 3423.1 - P.Iva 07546180964 - Codice Fiscale 93033680153 n. iscrR.I: Milano 1966215 - Aderente al Sistema di garanzia dei depositi dei Paesi Bassi e al Sistema di Compensazione e Garanzia degli investimenti dei Paesi Bassi - BinckBank N.V. è autorizzata e regolata dalla Banca Centrale Olandese (DNB) e dalla Autorità Olandese di Vigilanza dei Mercati Finanziari (AFM) - BinckBank N.V. è quotata su Euronext Amsterdam. BinckBank N.V. Succursale Italiana è vigilata dalla Banca d’Italia e dalla Consob.