Grafico a candele giapponesi: come leggerlo



MONDO TRADING

Il grafico a candele giapponesi, o candlestick, è la rappresentazione più usata in analisi tecnica. Ecco come funziona e come leggerlo.

Il grafico a candele giapponesi, noto anche come Candlestick, è fra le rappresentazioni più utilizzate nell’analisi tecnica. Il vantaggio principale di questo strumento è che riesce, in un solo grafico, a evidenziare il prezzo di apertura, quello di chiusura, il massimo e il minimo raggiunto in ogni seduta, o in ogni periodo qualora si lavori su intervalli brevi. Una curiosità riguarda la sua origine: diversamente da numerosi strumenti e grafici usati in analisi tecnica infatti, il grafico a candele giapponesi non è stato concepito in modo specifico per il trading, ma ha origini molto più antiche. Questa rappresentazione infatti è stata concepita dai commercianti giapponesi intorno al 1600, che la utilizzavano per una forma ante litteram di analisi tecnica per tentare di prevedere gli andamenti del mercato del riso.
Con le dovute cautele e i doverosi adattamenti, la validità di questo strumento ha resistito a quattro secoli di innovazione e analisi, ed è ancora oggi fra gli strumenti più diffusi, ed è assolutamente indispensabile per un trader essere in grado di leggerle.

Come funziona un grafico a candele?

I grafici a candele giapponesi hanno alcune caratteristiche fondamentali, che li rendono uno strumento di analisi potentissimo. Ecco le rappresentazioni tipiche, come le fornisce Wikipedia.

Candlestick chart

Le due basi del rettangolo, inferiore e superiore, rappresentano i prezzi di apertura e chiusura, mente le due ombre superiore e inferiore, ovvero le due linee che si trovano al di sopra e al di sotto, rappresentano il massimo e il minimo raggiunto nella seduta o nella porzione di tempo presa in esame. Ma non solo: infatti il colore della candela indica anche se la seduta è terminata al rialzo oppure al ribasso.
Nella notazione tradizionale, una candela bianca significa che la seduta si è conclusa con un aumento di prezzo, quindi la base inferiore è il prezzo di apertura e quella superiore il prezzo di chiusura.
Viceversa, se la seduta o il time frame sono terminati in ribasso, avremo una candela nera, che significa “ribasso”. In questo caso il prezzo di apertura è al di sopra di quello di chiusura. Negli strumenti di trading online e in generale in quelli di analisi informatica si possono trovare diverse notazioni di colore. In Web Start e in ProTrader, per esempio, le candele verdi significano rialzo e le candele rosse significano ribasso.

Come si leggono i grafici candlestick

Per ciascuna seduta o unità di tempo, i grafici a candela forniscono, come abbiamo visto, quattro informazioni, che ci danno una indicazione su quello che è avvenuto durante la seduta. Come regola generale, l’altezza del corpo della candela indica la variazione di prezzo, mentre le due ombre ci forniscono un’idea di quanto il titolo sia variabile. Per esempio, un corpo molto piccolo, con ombre molto lunghe, indicano nella maggior parte dei casi che il mercato è in fermento o indeciso, mentre candele molto “solide”, con ombre corte, sono normalmente segnali di stabilità.
Proprio perché si tratta di uno strumento di analisi molto antico e proveniente da una terra che ha un forte amore per le codifiche, negli anni sono state identificate una serie di figure, cioè di pattern di prezzo, che hanno nomi specifici, spesso anche pittoreschi. Ne citiamo alcune a titolo di esempio.

I Tre soldati bianchi (Three White Soldiers): quando il grafico, dopo una fase ribassista, ci presenta i tre soldati bianchi, ovvero tre candele rialziste successive, ciascuna con il prezzo di apertura inferiore a quello di chiusura precedente, siamo in presenza di un segnale di inversione rialzista.

Tre soldati bianchi

I Tre corvi neri (Three Black Crows): segnale duale rispetto ai Tre Soldati bianchi, è un segnale di inversione ribassista dopo una fase rialzista.

Tre Corvi Neri

Stella del mattino (Morning Star): un’ampia candela ribassista, seguita da una piccola candela con una grande ombra rialzista, seguita da un’ampia candela rialzista, è un segnale rialzista molto forte.

Stella del mattino

Stella cadente (shooting star): candela con un corpo molto piccolo e un’ombra superiore molto pronunciata. Indipendentemente dal colore, è solitamente un segnale bearish ribassista. Di solito conferma un pattern di prezzo ribassista o può presagire un’inversione in un trend rialzista.

Stella cadente

Esistono numerose altre figure e interi libri che illustrano strategie di trading basate sui grafici candlestick, ed è una disciplina che merita sicuramente un approfondimento, in particolare per chi intende affrontare il trading online in modo analitico.

Come usare i grafici a candele nel trading

Anche in questo caso dobbiamo tenere presente che i grafici a candela giapponesi, per quanto siano in grado di fornirci una facile lettura di un titolo o di una quotazione, devono essere integrati con altre letture per fornire dati davvero affidabili. Per esempio in presenza di un segnale di indecisione, potrebbe essere utile consultare anche un indicatore di volume: se gli scambi sono inferiori alla media, il mercato potrebbe essere davvero indeciso. Inoltre l’uso di un oscillatore come l’indice RSI potrebbe fornire ulteriori conferme sugli andamenti suggeriti dalle figure delle candele.


BinckBank NV presta in Italia il servizio di execution only ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni eventualmente fornite non contengono e non si deve in alcun modo ritenere che contengano raccomandazioni o consigli in ambito d investimenti forniti da BinckBank N.V. Le informazioni fornite non devono essere intese quali raccomandazioni personalizzate a un cliente, riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario in quanto diffuse tra il pubblico mediante canali di distribuzioni di massa. BinckBank non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze ed obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non è stata condotta in base ai requisiti normativi previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una mera comunicazione in ambito di marketing. Le informazioni basate su dati storici passati non costituiscono un indicatore affidabile di eventuali possibili risultati futuri. Si raccomanda di prendere visione dei rischi connessi agli investimenti e dei rischi specifici degli strumenti finanziari di cui alla documentazione informativa messa a disposizione sul sito di BinckBank N.V. Le perdite possono essere superiori al capitale investito.

articoli più letti

Falsi segnali degli strumenti di analisi
I falsi segnali degli strumenti di analisi

14 giugno 2018


Serie TV sul trading
Le migliori serie TV sul trading

28 marzo 2018



Non sei ancora Cliente?
800 90 58 45
Sei già Cliente?
02 36016161