TURCHIA, ARGENTINA E LE ‘DIFFICOLTÀ’ EMERGENTI


Seguici live su binck.tv

 12 settembre 2018


MONDO TRADING

Non solo il tema dazi ha tenuto banco sui mercati finanziari nella calda estate 2018. Anche la crisi dei mercati emergenti è tornata ad occupare le prime pagine dei quotidiani di tutto il mondo. La prima a finire sotto pressione è stata la Turchia seguita a stretto giro dall'Argentina: entrambe hanno visto le rispettive valute (la lira e il peso) crollare sotto il fuoco delle vendite. 


La situazione di questi due Paesi, accomunati da un'inflazione schizzata alle stelle, ha rappresentato un vero e proprio campanello d'allarme sui mercati. Quello che sta preoccupando maggiormente gli operatori è il cosiddetto effetto contagio o effetto domino ad altri paese emergenti, come il Sud Africa (finito in recessione) o il Brasile (a ottobre sono previste le elezioni).

La questione è certamente complessa e da analizzare dal punto di vista dei fondamentali economici Paese per Paese. Questo perché le criticità sono nella maggior parte dei casi date da questioni sia politiche sia economiche. Il passo successivo è di prendere in considerazione dei "macro temi" per leggere e analizzare in maniera più puntuale il "malessere emergente".

Tra questi, c'è senza dubbio il rafforzamento del dollaro e la guerra commerciale lanciata dall'amministrazione Trump nei confronti della Cina e di altre economie mature.


BinckBank NV presta in Italia il servizio di execution only ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni eventualmente fornite non contengono e non si deve in alcun modo ritenere che contengano raccomandazioni o consigli in ambito d investimenti forniti da BinckBank N.V. Le informazioni fornite non devono essere intese quali raccomandazioni personalizzate a un cliente, riguardo a una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario in quanto diffuse tra il pubblico mediante canali di distribuzioni di massa. BinckBank non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze ed obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non è stata condotta in base ai requisiti normativi previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una mera comunicazione in ambito di marketing. Le informazioni basate su dati storici passati non costituiscono un indicatore affidabile di eventuali possibili risultati futuri. Si raccomanda di prendere visione dei rischi connessi agli investimenti e dei rischi specifici degli strumenti finanziari di cui alla documentazione informativa messa a disposizione sul sito di BinckBank N.V. Le perdite possono essere superiori al capitale investito.

articoli più letti

Candele giapponesi
Grafico a candele giapponesi: come leggerlo

5 marzo 2018



Film sul trading
Film sul trading: la finanza raccontata al cinema

29 agosto 2018



Non sei ancora Cliente?
800 90 58 45
Sei già Cliente?
02 36016161

BinckBank N.V. - Succursale Italiana - Sede legale 20134 Milano Via G. Ventura, 5 - Cod. ABI 3423.1 - P.Iva 07546180964 - Codice Fiscale 93033680153 n. iscrR.I: Milano 1966215 - Aderente al Sistema di garanzia dei depositi dei Paesi Bassi e al Sistema di Compensazione e Garanzia degli investimenti dei Paesi Bassi - BinckBank N.V. è autorizzata e regolata dalla Banca Centrale Olandese (DNB) e dalla Autorità Olandese di Vigilanza dei Mercati Finanziari (AFM) - BinckBank N.V. è quotata su Euronext Amsterdam. BinckBank N.V. Succursale Italiana è vigilata dalla Banca d’Italia e dalla Consob.